• Travel

    Al mare con Hawaiian Tropic, parola d’ordine armonia (e responsabilità)

    Il beauty dei solari: cosa metto in valigia?

    Non sto più nella pelle, ormai manca sempre meno! Meno di due settimane e sarò in macchina direzione mare, spiaggia e totale relax.
    Ovviamente di prepare la valigia nemmeno se ne parla, probabilmente mi ritroverò a farlo il giorno prima di partire, dimenticando qualcosa.

    Una di quelle cose su cui però non temporeggio sono i prodotti o gli indumenti che so già di non poter usare in città, come costumi da bagno e i solari. Negli anni ho sviluppato un vero e proprio rituale di preparazione del beauty contenente le creme solari: ciascuna ha una funzione e il suo scopo definito e con i loro profumi evocano sensazioni, emozioni e richiami precisi.

    E anche quest’anno, come oramai da tradizione, ci saranno i solari di Hawaiian Tropic a farmi compagnia, con il loro concreto richiamo a celebrare (e rispettare) la bellezza che ci circonda.

    Perché mi piacciono cosi tanto? Oltre ad avere un profumo eccezionale e un’attenzione profonda alla protezione e alla cura della nostra pelle, prestano reale attenzione alla questione ambientale e soprattutto al mare. Spesso non ci pensiamo, ma le creme solari possono danneggiare la flora e la fauna marina, utilizzare dunque prodotti che se ne occupano, è un gesto responsabile e di amore!

    Quest’anno poi la linea di arricchisce di due novità importanti:

    • la linea di latte nutriente per la pelle, Mineral, una linea di solari vegan, cruelty free e con il 100% di filtri minerali composta da due lozioni per il corpo e una per il viso, ideale per regalare alla pelle una maggiore idratazione e contribuire a rispettare il nostro ecosistema.
    • All’iconica gamma di Oli Spray Protective di Hawaiian Tropic si aggiunge la nuova referenza con filtro di protezione più alto, SPF 30 (vi garantisco che il profumo è irresistibile!).

    Perché fanno la differenza?

    Entrambe le formule sono reef friendly, prive cioè di oxybenzone e ottinoxato, per essere utilizzate senza controindicazioni anche nelle zone marine più sensibili. L’impegno di Hawaiian Tropic non finisce qui, ma si concretizza anche nella ricerca costante di formulazioni con ingredienti naturali e nell’utilizzo di materiali riciclati oltre che riciclabili.

    Io non vedo l’ora di provare la nuova arrivata a casa Hawaiian Tropic, la Mineral Skin Nourishing Milk, un latte nutriente dalla texture leggera e setosa, che si fonde con la pelle donandole omogeneità. CURIOSITÀ: i latte utilizzano ossido di zinco di derivazione naturale per formare uno scudo protettivo sulla pelle, fungendo da barriera contro i raggi UV. La formula, leggera, idratante e resistente all’acqua, è arricchita con piante hawaiane tra cui noce di Kukui, Guava e Cocco.

    Potete trovarli QUI –>www.hawaiiantropicshop.it   (e non sono venduti in store che richiedono test sugli animali per la vendita).

    Ciò che ci augurano

    MALAMA (ATTENZIONE): la bellezza è nel rispetto per il nostro corpo e di ciò che ci circonda.

    KULEANA (RESPONSABILITà): La bellezza è nella vita di ogni essere vivente sul pianeta, e proteggere ciascuno con scelte responsabili e consapevoli fa la differenza.

    LOKAHI (ARMONIA): La bellezza si prova con tutti i sensi, così come il profumo dei prodotti Hawaiian Tropic può trasportarci alle Hawaii e farci vivere un momento di relax e magia.

    OHANA (COMUNITÀ): La bellezza (e l’amore) vanno condivisi e per questo sono molto onorata di rendervi partecipi delle mie scelte!

     

    Grazie Hawaiian Tropic per aver sponsorizzato questo articolo. 

     

     

     

  • Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.