Capelli, tutti i look della mia New York Fashion Week

Capelli, tutti i look della mia New York Fashion Week con Phyto

phyto

 

phyto

phyto

Half braid

Come sono sopravvissuti i miei capelli alla NYFW

Durante le giornate di fw mi piace osare. Sia nell’abbigliamento, con colori e forme, sia nelle pettinature con look nuovi.

Per la prima fw dell’anno, ho stravolto il mio colore naturale per avvicinarmi a quello del cuore, il nero. Per non rendere però il cambiamento definitivo, ho utilizzato una colorazione a base di olii senza ammoniaca e il risultato finale mi piace moltissimo. A risaltare è anche il contrasto con la carnagione molto chiara e la cosa mi piace ancora di più.

A partire da una base di cui sono follemente innamorata, ho creato diversi look. Sciolti lisci e mossi, raccolti e una pettinatura di tendenza con la treccia.
Con l’inizio di quest’anno ho però deciso di giocare con il look dei miei capelli, ma non con la loro salute. Da quando, diversi anni fa, li ho tagliati a caschetto -li avevo lunghissimi!- ho difficoltà a farli crescere oltre una certa lunghezza. Con l’avvento del nuovo anno e con il cambiamento di colore nell’aria ho quindi deciso di prendermene cura seriamente facendo dei trattamenti, domestici e non, specifici.

In salone mi sottopongo a trattamenti rigeneranti, che possano nutrire il mio capello in modo profondo e che possano soprattutto preservarlo da aggressioni future a cui, anche per motivi ambientali, è molto soggetto.

Come sono sopravvissuti i miei capelli alla NYFW: i trattamenti domestici

A casa invece mi impegno a seguire 4 (semplici) passaggi:
Integratore alimentare rinforzante per unghie e capelli. Complice anche lo stress a cui sottoponiamo i nostri capelli quando viaggiamo, abbiamo bisogno di integrare con vitamine in grado di fortificare e favorire la crescita dei capelli e delle unghie. Io ho scelto Phytophanère di Phyto da 90 capsule e ne prendo due ogni mattina (circa un mese e mezzo). A tre settimane dall’inizio, il risultato più evidente è nelle unghie, decisamente più forti.
Elisir vegetale stimolante del il cuoio capelluto, Phytopolléine. Ho scoperto che quasi tutti i problemi nascono letteralmente dalla radice dei nostri capelli. Se non si ha un cuoio capelluto sano, questo si ripercuote sulla crescita dei capelli e sulle condizioni generali di quest’ultimo. Quindi, lo applico una volta a settimana prima dello shampoo e lo lascio in posa circa 20 minuti. È un prodotto 100% naturale e dopo averlo applicato sentirete subito l’inebriante profumo degli olii essenziali sprigionati. Gli olii tonificanti e quello di germe di mais stimolano la microcircolazione e ci rilassano 😉
shampoo + maschera rimpolpante Phytodensia, per capelli assottigliati e devitalizzati con un’azione fortificante.

Grazie ai prodotti specifici di Phyto i miei capelli sono sopravvissuti allo stress della NYFW e soprattutto sono ristrutturati! Prima si spezzavano molto facilmente ora al tatto sono morbidi e setosi… pregate anche voi per una miracolosa crescita!

Il trattamento a prova di clutch!

Infine, quando le giornate si son fatte particolarmente intense o avevo bisogno di rifarmi in velocità il look, il mio alleato è stato Phyto 7 (ve l’ho mostrato nelle stories QUI), per un effetto subito più morbido e luminoso.
È perfetto anche applicato quotidianamente, essendo naturale -7 appunto le piante contenute al suo interno-idrata il capello e lo protegge giorno dopo giorno.

Vi tengo aggiornati sull’effetto delle capsule, ma fatemi sapere cosa pensate delle mie pettinature per questa FW!

P.s. Il trattamento descritto è pensato per le necessità del mio capello, ma vi sono tantissime linee ideate in base ai bisogni di ciascuno.

*/ ?>