Mini guida per un turista a Parigi: dove dormire e dove mangiare (italiano)

Mini guida per un turista a Parigi: dove dormire e dove mangiare (italiano)

Lo avrete capito, oramai ci abbiamo preso la mano. All’estero quest’anno abbiamo preferito mangiare sempre italiano. Forse perché un mese lontani da casa ha iniziato a pesare e sentivamo la mancanza di pizza e pasta o forse perché sappiamo che la cucina italiana è insuperabile. Fatto sta che non siamo riuscita a star lontani da ristorante in cui la voce principale era familiare e i gusti molto riconoscibili!

Dove mangiare italiano a Parigi

I posti provati sono stati diversi, tutti italiani tranne uno di tradizione più americana:

•TERRONIA: è un ristorante italiano dall’arredamento minimal, ma molto romantico! Ci siamo fatti consigliare dal proprietario e abbiamo assaggiato pietanze gustosissime.

 

•LOBSTER BAR: questo è un ristorante tipicamente americano con pietanze a base di astice e poco altro. Buono l’hamburger di pesce e molto particolare il resto, deve piacere l’astice per poter apprezzare tutto.

•PRATOLINA: l’arredamento qui colpisce e la fanno da padrone dei bellissimi lampadari imponenti in vimini. Qui ho assaporato una buonissima pizza e deliziosi gnocchi al radicchio e taleggio!

•VIA DEL GUSTO: questo è parente del ristorante Pratolina e anche qui la cucina non ci ha deluse. Abbiamo mangiato dell’ottimo pesce e per finire dei deliziosi dolci tipici.

•MAISON BLANCHE: qui a farla da padrone è la vista. Una splendida parete a vetri permette la vista su una Parigi illuminata e d’estate è possibili beneficiare di questo spettacolo dalla terrazza di fronte alla Torre Eiffel. Il piatto consigliatissimo è il risotto alle verdure con fuori eidbili, pazzesco!

Dove dormire

Una mini guida di cosa vedere a Parigi e dove dormire potete trovarla QUI, nell’articolo di oggi vi racconto di un altro hotel provato durante la nostra permanenza che si distingue sicuramente per arredamento dagli altri. L’hotel in cui abbiamo alloggiato l’ultima notte è l’Idol Hotel, in particolare nella stanza Give Me The Night. Pazzesca, non avevo mai avuto una vasca gigante nel mezzo della stanza! Bellissima e super pulita, molto consigliato.

Anche la posizione è comoda, a pochi metri vi sono diverse metro e la stazione dei treni. È possibile quindi raggiungere i punti nevralgici della città.

Spero che queste due mini guide di Parigi vi siano utili e possiate girovagare per la città molto presto!

*/ ?>