5 luoghi da visitare e assaporare a Città di Castello.

Città di Castello: cosa vedere e dove mangiare.

Ph. Carlo Campi

Occhiali: Web disponibili su Giarre | Borsa: Aimee Kestenberg | Sandali: Steve Madden | collana: I Bijoux della Nonna | rossetto: Bottega Verde (geranio)

5 luoghi da visitare e assaporare a Città di Castello

  1. Museo Burri presso palazzo Albizzini: inaugurato dallo stesso artista negli anni ’80, si trova nel cuore della città e ospita alcune tra le opere più importanti di Burri. Il palazzo è molto caratteristico e a due passi dal centro, merita una visita!
  2. Pinacoteca Comunale: trova spazio in un palazzo rinascimentale che conserva ancora la sua struttura originale. Al suo interno vi è costudito un patrimonio artistico fondamentale per tutta la regione. Vi sono conservate anche alcune opere di un giovanissimo Raffaello Sanzio. Non è fantastico? Inoltre la struttura è davvero singolare e merita un sopralluogo!
  3. Centro storico: è piccolo, ma molto ben conservato e ospita tantissimi locali carini da cui ammirare gli antichi monumenti. Una pizza, un gelato o un cocktail serale: troverete tutto ciò di cui avete bisogno!
  4. Agriturismo Il Sarale: appena fuori dal centro storico Città di Castello regala panorami mozzafiato. Una sera abbiamo avuto il piacere di provare la cucina casereccia dell’agriturismo e di  gustare un tramonto dai colori indimenticabili. L’agriturismo infatti offre una magnifica vista sui colli umbri e tantissimi animali in libertà. Non vedo l’ora di trascorrerci ancora qualche giorno!
  5. Ristorante Le Logge: se invece non ci si vuole allontanare troppo, il centro storico offre comunque una cucina ottima. La nostra scelta è ricaduta su questo ristorante che ci ha accolte con calori sorrisi e ottimo vino. Anche qui, inutile a dirsi, il cibo era ottimo e la ricerca per piatti mai scontati, di casa.

Potevano mancare suggerimenti sul cibo? Ovviamente no.

Look comodo per girare la città.

Le giornate erano caldissime, ma la temperatura della mattina ingannava. Il fresco venticello che ci accompagnava per le prime ore della mattina, spariva poco dopo, lasciando temperature alte e poco gestibili!

Ingannata quindi dalle prime luci del giorno, ho commesso il fattaccio optando per un paio di jeans. Neri. Mai scelta fu più sbagliata. Tempo di fare un giretto ed ero già quasi arsa. A salvarmi un paio di ciabattine con inserti gioielli che A-M-O (pagate 25$ da Century21 :D) e un paio di occhiali rigorosamente tondi con lenti a specchio trovati su Giarre –un portale che mette a disposizione tantissimi modelli e marchi tra cui scegliere. Due alleati fondamentali per girare una qualsiasi città d’estate.

A ravvivare dunque un triste look nero, gli accessori. Una borsa grande -strano- nonché mia nuova fiamma, perfetta per contenere ogni stupidata e ovviamente l’acqua, la mia collana a rosario mai più senza realizzata a mano dalla mia artista preferita, mia nonna, e il rossetto al quale non riesco più a rinunciare di Bottega Verde. Tempo di scattare due foto e mi sono fiondata in piscina!

*/ ?>